I 10 Migliori Broker per Fare Trading su Criptovalute

Se siete interessati a iniziare a fare trading o a investire in criptovalute, probabilmente sapete già che la prima cosa di cui avete bisogno è un broker di trading di criptovalute.

Per tutti i nuovi trader, abbiamo preparato un confronto dei migliori broker per il trading di criptovalute.

Un broker di criptovalute è un intermediario che gestisce le transazioni di criptovalute per voi. Basta trasferire il denaro, inserire l’ordine e il resto viene fatto in una frazione di secondo dalla piattaforma di trading fornita dal broker.

Ma come trovare il miglior broker per investire in criptovalute? Avrete letto sui giornali che il mercato delle criptovalute è pieno di truffe e che anche i broker più affidabili sono stati violati.

Continuate a leggere per iniziare il vostro viaggio di investimento in criptovalute in tutta sicurezza.

1) eToro

 

Vantaggi

  • Copiare i trader di successo – Questa funzione consente di utilizzare le strategie di altri trader e di far sì che il sistema copi automaticamente le loro operazioni.
  • 100% di sicurezza con un broker internazionale registrato presso Consob.it
  • Assicurazione contro il fallimento del broker fino a 20.000 euro
  • Oltre 60 criptovalute reali o acquisto di CFD su criptovalute con leva 1:2
  • Commissioni trasparenti dell’1% su tutte le criptovalute offerte
  • Regolamentazione da parte dell’autorità di vigilanza britannica FCA + Cysec Cipro
  • Un numero crescente di criptovalute offerte
  • Portafoglio crittografico + borsa crittografica eToroX
  • Le piattaforme di trading di eToro sono progettate per essere facili da usare anche per i principianti.


2) XTB

Se volete fare trading di criptovalute e non volete investirci a lungo termine, dovete solo fare trading di CFD e non di valute reali. In questo modo si utilizza la leva finanziaria, ossia si investe solo una parte del denaro e il resto viene prestato dal broker.

XTB è una scelta eccellente se state cercando un broker CFD per il trading di criptovalute che abbia commissioni basse e una piattaforma di trading proprietaria di qualità, xStation, e strumenti tecnici di qualità per fare la vostra analisi tecnica se necessario. In questo caso, il popolare XTB dovrebbe essere la vostra prima scelta.

Dato che il deposito minimo è di solo 1 euro, potete provare a fare trading con le offerte di XTB.

Oltre a 20 criptovalute CFD, il broker XTB offre anche 50 coppie di valute forex, azioni CFD, azioni reali e fondi ETF senza commissioni e alcuni CFD su materie prime.

Investimento vs. trading di criptovalute tramite contratti CFD

Se intendete investire in criptovalute con una strategia buy-and-hold per almeno qualche anno, non utilizzate la leva finanziaria e i derivati CFD. I derivati CFD sono utilizzati principalmente dai trader intraday per operazioni con leva finanziaria a breve termine. Pertanto, coloro che non hanno bisogno di detenere asset crittografici per un apprezzamento a lungo termine, ma utilizzano l’analisi tecnica per il trading.

Per gli investitori in criptovalute raccomandiamo quindi il broker eToro, anche se è possibile scegliere una leva 1:2, ma ovviamente è possibile acquistare anche senza leva 1:1 con un investimento minimo di 25€ o più.

Vantaggi delle CFD

Ottima soluzione per i trader intraday
È necessario un deposito più basso /meno capitale/
Non si acquistano monete reali, quindi non è necessario un portafoglio di criptovalute.
Commissioni più basse per il trading frequente
È possibile speculare sia sull’aumento che sulla diminuzione dei prezzi.

Svantaggi dei CFD

Il trading con leva finanziaria comporta un rischio di perdita
Non è adatto per investimenti a lungo termine a causa delle elevate SWAP commissioni

Come scegliere un broker per il trading di criptovalute

Dato il crescente numero di truffe di criptovalute, è più che importante scegliere bene il broker di criptovalute a cui affidare il proprio denaro duramente guadagnato e risparmiato!

Dato il crescente numero di truffe di criptovalute, è più che importante scegliere bene il broker di criptovalute a cui affidare il proprio denaro duramente guadagnato e risparmiato!

I. Regolamentazione e sicurezza

La regolamentazione garantisce che l’azienda sia sicura e operi secondo le leggi del paese. Ciò garantisce che il vostro denaro venga affidato a un broker sottoposto a revisione e che soddisfi le rigide regole stabilite dall’autorità di regolamentazione. Sebbene il mercato delle criptovalute non sia regolamentato, i broker stessi sono soggetti a regolamentazione. Le normative più severe a favore del cliente sono quelle dell’Unione Europea (CySEC di Cipro), del Regno Unito (FCA) e dell’Australia (ASIC).

ATTENZIONE: In Italia, ogni broker deve essere registrato presso la Consob.

II. Piattaforma di trading

Poiché condividerete le vostre informazioni finanziarie private con il vostro broker, non volete che queste informazioni finiscano nelle mani degli hacker. Ad esempio, la crittografia SSL è una parte obbligatoria di qualsiasi sito web in cui si condividono i propri dati privati, e la società dovrebbe dichiarare che mantiene i fondi dei clienti al sicuro in banca.

III. Conto demo

Prima di depositare del denaro, verificate se potete avere un conto demo. In questo modo, potete provare la piattaforma e vedere se vi piace prima di impegnarvi.

IV. Recensioni dei clienti

Le recensioni possono rivelare molto su un’azienda e sulle sue prestazioni. Quindi, anche se la società può vantare una sicurezza di prim’ordine, rigide linee guida normative e un’eccellente assistenza clienti e trasparenza, non prendetela per buona.

Fate una piccola ricerca su Internet o scegliete liberamente uno dei broker di criptovalute del nostro confronto. Quali sono stati i reclami in passato? I trader si lamentano di soldi non pagati, di una scarsa comunicazione con i rappresentanti dell’azienda o di una piattaforma bloccata? Le banche slovacche bloccano il trasferimento di fondi a un broker con sede all’estero?

Naturalmente, non scartate subito un’azienda solo perché ha molte recensioni false. Molti siti web sono oggi alle prese con false recensioni negative scritte dai concorrenti. Per questo motivo, è bene consultare con attenzione i forum online in inglese e cercare di capire cosa piace e cosa non piace della loro esperienza con un determinato broker, per poi prendere una decisione informata.

V. Un’ampia gamma di criptovalute

Oggi esistono oltre 8.000 criptovalute e token. Se vi limitate ad acquistare solo alcune delle criptovalute più importanti, come Bitcoin Ethereum Binance Coin e poche altre, non sarete sempre in grado di trarre vantaggio dalle ultime tendenze delle criptovalute. Assicuratevi che il vostro broker non solo abbia un’ampia disponibilità di altcoin in criptovalute, ma che offra anche servizi di forex o di acquisto di azioni o ETF o persino di materie prime nel caso in cui vogliate negoziare altri asset in futuro. Se intendete acquistare piccole monete di merda con un basso valore di mercato, che oggi sono migliaia, allora potreste trovare utile non un broker ma un crypto exchange.

VI. Assistenza clienti al top

Quando si tratta del vostro denaro, non volete essere lasciati al buio. Le cose possono andare male ovunque si porti il proprio denaro. È importante avere un sostegno.
Assicuratevi che il vostro broker abbia un’assistenza clienti di prim’ordine. Ad esempio, dovreste essere in grado di mettervi in contatto con loro facilmente e attraverso più canali. Guadagnerete punti bonus se il loro servizio di assistenza clienti è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

VII. Importo minimo dell’investimento

Anche se non tutti i broker richiedono depositi minimi, questi sono una caratteristica abbastanza standard. Tuttavia, guardate bene prima di mettere giù centinaia di euro. I depositi minimi devono essere ragionevoli e accessibili. Se sono troppo alti, è possibile che vi troviate di fronte a un broker che sta cercando di approfittarsi delle persone.

VIII. Confronta le tariffe

Come per i depositi minimi, dovreste assicurarvi che le commissioni del broker non siano eccessivamente alte. Alcune società possono tentare di attirarvi con depositi bassi e offerte speciali, per poi spillarvi spread e commissioni elevate.

Molti broker possono non avere alcuna commissione con spread moderati o con spread bassi e commissioni ridotte. Se si paga una commissione oltre all’elevato spread, si guadagnerà molto meno che altrove!

A nostro avviso, date le dimensioni della concorrenza odierna, è un puro furto chiedere commissioni superiori all’1% del volume degli scambi!

IX. Piattaforma di trading facile da usare

Siate consapevoli che pagherete tutti i servizi, anche quelli meno utilizzati, al broker attraverso le commissioni, quindi assicuratevi di ottenere il prodotto migliore per il vostro denaro. Non pagate inutilmente per avere dati aggiornati, newsfeed con notizie e altre sciocchezze che all’inizio non userete.

Quando si tratta di broker di criptovalute, la piattaforma stessa è spesso il prodotto per cui si paga.